Archive

Archive for July, 2011

JQuery. Guida completa

July 24th, 2011 No comments

"Jquery. Guida completa" è il miglior manuale per Jquery in italiano, un corso di Jquery con tutte le cose che devi conoscere per rivitalizzare i tuoi siti.

Jquery è una libreria javascript creata per facilitare l'implementazione delle funzionalità più comunemente usate nel webdesign in javascript come: creare drop down menu dinamici e animati, creare delle gallerie di immagini o degli effetti particolari come le lightbox (la possibilità di mandare a tutto schermo una immagine cliccando su di essa, magari potendo scorrere tra una sequenza di varie immagini col mouse o la tastiera), far scomparire blocchi di testo con informazioni dettagliate per farli apparire quando si clicca su una freccetta o un link che mostra gli ulteriori dettagli, e tante altre cose piccole o grandi che ormai nel web di oggi sono indispensabili, e che possono anche essere molto utili.

Il javascript è un linguaggio abbastanza complesso e tortuoso da usare, spesso è complicato selezionare il particolare elemento della pagina che vuoi modificare e uno script anche nel caso non faccia granché tende a diventare parecchio lungo e quindi più lento da scrivere e più difficile da debuggare.
Javascript, pur con tutti i suoi limiti, è un vero e proprio linguaggio di programmazione, e questo è utilissimo per creare applicazioni web anche molto complesse, ma la quasi totalità dei webdesigner non ha bisogno di un linguaggio di programmazione (e molti nemmeno sanno programmare, e non vogliono imparare) ma solo di un linguaggio che permetta di modificare in maniera semplice e diretta le pagine web senza bisogno di comprendere le dinamiche interne dei browser.

Jquery è pensato proprio per questo, e consente di risparmiare moltissimo tempo rispetto al javascript, si può essere anche il 90% più veloci, senza contare tutte quelle persone che senza jquery non avrebbero mai saputo usare il javascript semplice, o non sarebbero mai andati oltre un piccolo script per aprire una finestra con un messaggio.

Non è difficile imparare ad usare jquery, e questo libro è la migliore guida per jquery in italiano che possiate trovare. Su jquery si trova molto materiale su internet, anche solo il sito ufficiale è molto completo, ma ovviamente quasi tutto è in inglese quindi se non lo capite abbastanza bene dovete ricorrere a delle risorse in italiano.
Il libro "Jquery. Guida completa", vi offre la possibilità di imparare le basi e tutte le funzionalità principali per costruire siti interattivi, animati e con grafica più accattivante, con una trattazione ordinata e completa, una maniera di imparare più semplice e veloce che cercare tutorial e articoli specifici qua e là sul web.

Se siete dei web designer professionisti ormai non potete non conoscere jquery, perchè i clienti e i visitatori si aspettano di poter avere disponibili quelle funzionalità che si trovano in tutti i maggiori siti, e jquery è il modo più semplice e veloce di implementarle. Ma anche per chi ha solo un sito amatoriale jquery può essere molto utile per la sua semplicità di utilizzo che non richiede di essere esperti per riuscire a fare cose  apprezzabili.

Categories: Recensioni Tags:

Tao Te Ching di Lao Tzu – Il libro della via e della virtù

July 17th, 2011 No comments

Il Tao Te Ching (o Daodejing in pinyin), è il più famoso e commentato libro della tradizione cinese assieme ai dialoghi di Confucio.
Si tratta di un libro molto difficile da comprendere ed aperto a diverse interpretazioni per via del modo oscuro in cui è scritto, da questo derivano le centinaia di commenti diversi e le molteplici traduzioni differenti del libro.

Tao in cinese significa via, Te è la virtù o il potere che ti rende in grado di seguire la via. Il Tao Te Ching è scritto in versi, non è quindi una trattazione filosofica sistematica ma un insieme di poesie il cui scopo è quello di indicare come l'uomo può trovare l'armonia con la natura e con gli altri uomini.

Non si sa nulla del suo autore Lao Tzu, e probabilmente non è mai esistito. Lo stesso nome Lao Tzu significa semplicemente "vecchio maestro", oppure, dato che il cinese non distingue singolari e plurali, potrebbe anche voler dire "vecchi maestri". Come per i dialoghi di Confucio e tutte le opere del periodo degli stati combattenti la preoccupazione fondamentale è quella di trovare un modo per organizzare lo stato in maniera che possa esserci pace e giustizia, essendo stato quello un periodo tormentato da guerre continue e molto sanguinose.

Il Tao che può essere detto
non è l'eterno Tao,
il nome che può essere nominato
non è l'eterno nome.
Senza nome è il principio
del Cielo e della Terra,
quando ha nome è la madre
delle diecimila creature.

La via del Tao proposta dal Tao Te Ching è difficile spiegare cosa sia, si tratta di arrivare ad agire con così estrema naturalezza che l'azione non costa più alcuno sforzo, da cui il termine "non azione" (wu wei). La non azione taoista non significa affatto inattività o pigrizia, vuol dire che uno ha così assimilato le motivazioni e le tecniche di ciò che fa che non ha più bisogno di pensare consciamente a quello che sta facendo, come un pittore che mentre sta dipingendo non si sforza di ritrarre la realtà così com'è in ogni dettaglio ma la osserva ed automaticamente la sua mano si muove per mettere sulla tela ciò che sta vedendo senza esitazioni.

Non a caso il Tao Te Ching è scritto in versi, perchè questo modo di pensare è tipico di un artista. Un filosofo "standard" scriverebbe testi in prosa e con argomentazione e confutazioni ordinate come quelli dei confuciani o dei legalisti; un artigiano, un mercante o un contadino sarebbe invece più vicino alle idee di Mo Tzu sul valore dell'esperienza pratica e la necessità di ignorare le differenze di classi sociali per avere maggiore giustizia; il taoismo invece rappresenta una strada adatta per le menti portate alla creatività, all'immaginazione, alla sensibilità, più che alla fredda analisi logica o ad un realismo terra terra, è quindi la filosofia degli artisti e dei religiosi, dei poeti e dei mistici, non a caso il taoismo è l'unica filosofia cinese che si sia costituita in una vera e propria religione, con i suoi preti, i suoi templi e i suoi rituali.

Per chi vuole comprendere la Cina, sia quella passata che quella attuale, la conoscenza del Tao Te Ching è indispensabile, perchè dai confuciani a Mao anche chi non è stato d'accordo per niente o quasi con i pensieri di Lao Tzu ha dovuto affrontarli e contestarli, e qualunque idea dello stato, della giustizia e dell'individuo in Cina è influenzata in un modo o nell'altro dal taoismo.

Categories: Recensioni Tags:

Valentino Rossi il dottore dei nostri tempi

July 14th, 2011 No comments
E quella a me: «Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria; e ciò sa 'l tuo dottore».
(Inferno V, 121-123)

Questa terzina è la parte finale del discorso di Francesa nell'Inferno di Dante.
Personalmente non ho mai trovato l'episodio di Paolo e Francesca particolarmente bello, forse perchè le storie d'amore difficilmente attirano la mia attenzione, al contrario dei discorsi politici, morali o storici. Fortunatamente Dante non è nato oggi, in cui in ogni film, sia esso di azione, polizesco, comico, horror o che so altro deve esserci per forza la storia d'amore; altrimenti si sarebbe ridotto a scrivere più che altro delle scopiazzature della stessa storia trita e ritrita.
Dante, a parte i suoi discorsi su Beatrice, ha concesso solo un canto all'argomento, come Shakespeare ha fatto solo un Romeo e Giulietta, entrambi avevano capito che in una copiosa produzione letteraria un libro/canto dedicato esclusivamente all'amore passionale è più che sufficiente, e non è possiibile dire nien'altro senza ripetersi all'infinito.

Una cosa rileggendo prima quel passo mi ha colpito, il termine "Dottore" che Francesca usa per chiamare Virgilio. Un tempo Virgilio era il dottore, oggi "dottore" è il soprannome di Valentino Rossi.
I tempi sono cambiati.
In maniera abissale.
In peggio.

Ulteriore pensiero di questa associazione di idee: Valentino Rossi è laureato e io no.
Del resto se Buttiglione è un filosofo Valentino Rossi potrà pur essere dottore... ma non dico queste cose perchè rimpianga di non avere la laurea, sono fatti che non vanno a discredito mio, ma dell'università italiana.

Categories: Citazioni, Idee Tags: ,

Photoshop CS5 – migliore guida per principianti per imparare ad usarlo

July 13th, 2011 No comments

Photoshop CS5 (Hops-Missing manual) di Lesa Snider è il migiore libro su Photoshop CS5, un corso per principianti su Photoshop, o anche per quelli che lo conoscono un po' ma non troppo bene.
Photoshop è ormai da molti anni il più famoso e usato programma di fotoritocco del mondo, ma essendo il frutto di così tanti anni di lavoro è un software estremamente complesso, con centinaia di funzionalità e migliaia di possibili tecniche di utilizzo, cui bisogna aggiungere la possibilità di estenderne le funzionalità tramite plugin per l'applicazione di filtri particolari, o l'importazione di azioni, gradient o pennelli che possono essere scaricati da internet.

La grande ricchezza del programma rende difficile a chi ci si avvicina per la prima volta capire come usare Photoshop, anche quando si tratta di semplici operazioni come ridimensionare un'immagine o farne il crop (taglio), perchè il menu è pieno di opzioni e ci vuole tempo per memorizzare la posizione delle funzionalità più usate.

Questo manuale per Photoshop CS5 cerca di ovviare a questo problema prendendovi per mano e spiegandovi i comandi più utili e usati del programma, se quindi non avete mai usato Photoshop, o avete una versione molto vecchia e vi siete aggiornati non capendo più come usarlo,  è il libro giusto per imparare le basi, soprattutto se non conoscete bene l'inglese e vi è difficile usare i tanti siti internet o videocorsi che potete trovare su internet. Essendo poi un libro della serie missing manuals non si limita a spiegare le basi di Photoshop ma anche i comandi e le tecniche più utili per trarre il massimo dal programma pur senza uno studio molto approfondito e lungo in termini di tempo.
Read more...

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.