Home > Citazioni > Come si diventa un uomo buono per Platone

Come si diventa un uomo buono per Platone

Tutti quanti gli uomini sono buoni nella stessa maniera: infatti, diventano buoni, venendo in possesso delle medesime cose.
(Socrate nel “Menone” di Platone)

Nel Menone Platone esprime questa idea per cui la bontà dell’uomo non è qualcosa che sia riservata per nascita ad alcuni e ad altri no, ma è una conseguenza delle doti intellettuali possedute da tutti gli esseri umani.

Il Menone si accentra sul tema della insegnabilità della virtù, e Socrate sostiene che la virtù è insegnabile perchè al mondo non esiste niente di buono in assoluto, tutto ciò che esiste se usato in modi o quantità o momenti sbagliati può essere dannoso, quindi la virtù deve consistere nella ragionevolezza, nella capacità di saper capire quando qualcosa è appropriato o no, o quando un ragionamento è sensato e vero o non è invece una nostra opinione sbagliata o illusione.

Dato che la ragione è una dote comune a tutti gli uomini chiunque può imparare a diventare buono, basta che capisca come usare la ragione per discriminare le idee che gli vengono in mente scegliendo quelle buone e scartando quelle cattive. Può sembrare alla fine una idea molto semplice e perfino banale, ed in effetti è essenzialmente così, nonostante tutti i ragionamenti e le possibili confutazioni che Platone ci mette intorno, ma nel vivere la vita è facile dimenticarsene: le guerre per “portare la democrazia” in medioriente, ad esempio, sono state fatte tutte col presupposto che gli arabi sono esseri subumani incapaci di governarsi da soli bene, quindi bisogna imporgli un buon governo con la forza; oppure chi ha un figlio spesso, invece di cercare di insegnargli perchè è meglio fare o non fare certe cose, si limita o a lasciarlo libero di fare quello che vuole, o a sgridarlo e punirlo dicendogli cosa deve o non deve fare; o semplicemente tutte quelle volte in cui pretendiamo di avere ragione e basta, senza concedere a nessuno di mettere in dubbio quanto diciamo.

Questa idea di Platone è tipicamente illuminista, anche se Platone amava anche la poesia e non pensava che la ragione dovesse dominare totalmente l’uomo come la Dea Ragione di Voltaire, né avrebbe mai ritenuto sensata l’idea positivista per cui grazie alla ragione l’umanità procederà sempre in un progressivo miglioramento delle sue condizioni. Oggi l’illuminismo solo apparentemente è una delle cause storiche da cui ha origine il mondo moderno, in realtà gli uomini di oggi non hanno niente dell’età dei lumi: bombardano popolazioni innocenti dicendo che lo fanno per proteggere la loro vita, distruggono l’ambiente indiscriminatamente perchè l’economia ogni anno deve crescere di qualche punto percentuale, si fanno influenzare dalla pubblicità al punto di comprare macchine che costano decine di migliaia di euro, oppure comprano l’iphone solo per fare vedere che ce l’hanno, anche se magari non lo usano mai.
Se l’uomo moderno si fermasse un attimo a riflettere ci sarebbe la più grande rivoluzione della storia, e la politica, l’economia e la società crollerebbero.

Questo aforisma di Platone rappresenta una speranza per tutti gli uomini di poter riuscire a trovare un giorno la strada giusta per avere una vita virtuosa, buona e quindi anche serena e felice.

Categories: Citazioni Tags: , ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.