Home > Citazioni, Idee > Valentino Rossi il dottore dei nostri tempi

Valentino Rossi il dottore dei nostri tempi

E quella a me: «Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria; e ciò sa 'l tuo dottore».
(Inferno V, 121-123)

Questa terzina è la parte finale del discorso di Francesa nell'Inferno di Dante.
Personalmente non ho mai trovato l'episodio di Paolo e Francesca particolarmente bello, forse perchè le storie d'amore difficilmente attirano la mia attenzione, al contrario dei discorsi politici, morali o storici. Fortunatamente Dante non è nato oggi, in cui in ogni film, sia esso di azione, polizesco, comico, horror o che so altro deve esserci per forza la storia d'amore; altrimenti si sarebbe ridotto a scrivere più che altro delle scopiazzature della stessa storia trita e ritrita.
Dante, a parte i suoi discorsi su Beatrice, ha concesso solo un canto all'argomento, come Shakespeare ha fatto solo un Romeo e Giulietta, entrambi avevano capito che in una copiosa produzione letteraria un libro/canto dedicato esclusivamente all'amore passionale è più che sufficiente, e non è possiibile dire nien'altro senza ripetersi all'infinito.

Una cosa rileggendo prima quel passo mi ha colpito, il termine "Dottore" che Francesca usa per chiamare Virgilio. Un tempo Virgilio era il dottore, oggi "dottore" è il soprannome di Valentino Rossi.
I tempi sono cambiati.
In maniera abissale.
In peggio.

Ulteriore pensiero di questa associazione di idee: Valentino Rossi è laureato e io no.
Del resto se Buttiglione è un filosofo Valentino Rossi potrà pur essere dottore... ma non dico queste cose perchè rimpianga di non avere la laurea, sono fatti che non vanno a discredito mio, ma dell'università italiana.

Categories: Citazioni, Idee Tags: ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.